Massime

"Con la virtù come guida e la fortuna come compagna"
(Cicerone)

Cerca

Ultimi Articoli

Seguimi anche su


mercoledì 31 ottobre 2012

Halloween - Strane email

Certe volte, fai una cosa semplice e poi succede qualcosa che ti lascia perplesso.
I fatti. Dopo aver pubblicato il mio precedente post, ha avuto la stramba idea di mandare una email ai miei contatti, con un messaggio molto semplice ("Un felice Halloween , senza mostri e con tante risate") e con allegata una immagine abbastanza sciocchina, senza alcuna pretesa, giusto per strappare un sorriso.


Non mi pare niente di sconvolgente. E non mi aspettavo niente di particolare. Ed invece, tra le altre, ricevo una email da un mio contatto (taccio il nome, per dovere di riservatezza) che dice:

martedì 30 ottobre 2012

Halloween


Festa pagana, festa americana, festa e basta.
In tempi come questi, non bisognerebbe andare troppo per il sottile e festeggiare quello che si può, inebriarsi, distrarsi, annientarsi (anche, o magari). 
Chè la crisi morde, e quando morde fa proprio male, senza andarci per il sottile, senza fare la schizzinosa. Le povere carni rimangono dilaniate da un  castigatore impersonale con gli occhi di ghiaccio che, indisturbato, se ne va per le città, assente, impersonale. 
Lo chiamano Spread, lo chiamano Finanza, lo chiamano Speculazione.

sabato 20 ottobre 2012

Il Teorema della Corda

Da una parte l'uomo; dall'altra il potere, e la logica, ed il mistero, l'oscuro, la follia, la giustizia.
Diadi molteplici che raccontano una medesima storia, oppure molteplici storie che raccontano una stesso binomio. Ed, in effetti, "Il teorema della corda" intona, con voce cristallina, bianca e trasparente contrasti continui che formano il nucleo pesante di una realtà esasperata.
Sullo sfondo, protagonista inconsapevole, ma anche sorniona, meravigliosa e contrastata, una città che dalla contraddizione trae il proprio tratto distintivo, che esaspera gli squilibri fino a farli divenire armonia.
E' questo il mondo di Pietro Maiorana di Altomone, palermitano, professore, matematico, bello come il sole e umbratile come la luna; questa è la sua Napoli, terra di adozione e patria di elezione.